Anche i cinesi nel business degli aerei

di Daniele Pace Commenta

La Cina entra nel business della costruzione di aeroplani, andando a concorrere direttamente con i giganti Airbus e Boeng. Debutta infatti nei test, il nuovo aereo cinese della COMAC (Commercial Aircraft Corp of Chine), con il modello C919, che avrà il grande vantaggio di un prezzo nettamente più basso dei concorrenti. Il progetto, su cui la Cina ha investito molto, è partito nove anni fa, ed è in ritardo di un anno rispetto al previsto. Ma ha già un primo cliente, naturalmente cinese, la China Easter Airline, che sarà la compagnia di riferimento per la nuova industria cinese. È probabile che il primo volo commerciale dovrà attendere il 2020, per portare i passeggeri in volo sul paese. Questo perché i test prenderanno molto tempo, per un progetto partito totalmente da zero, come d’altra parte anche l’azienda, che ha dovuto costruirsi da zero, senza esperienza, anche se chiaramente i modelli aeronautici di riferimento sono presenti sul mercato già da decenni. Conoscendo i cinesi, saranno certamente capaci di proporre un ottimo prodotto. Lo stereotipo della Cina che copia soltanto gli altri infatti, o che fa prodotti di bassa qualità, è superato, e il paese si è ormai affermato con prodotti tecnologicamente avanzati, come i due motori CFM Leap 1C che spingeranno l’aereo. Per il momento, il progetto prevede di portare un massimo di 168 passeggeri, con un’autonomia di circa 5500 chilometri. Gli ordini sono già in progress, con 23 compagnie del continente che hanno prenotato 570 velivoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>