Apple: il primo trimestre supera le attese

di Daniele Pace Commenta

appleAlla Apple preoccupava molto la crisi dell’i-Phone, e invece il primo trimestre dell’anno si è chiuso con un ottimo risultato, che nemmeno gli analisti più fiduciosi avevano preventivato.

Grazie a questo trimestrale la Apple segna utili per azione di 2,73 dollari, 5 centesimi sopra le previsioni, grazie a 61,1 miliardi di dollari di ricavi e 13,8 miliardi di dollari di utili. Si tratta di un 25,3% in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, e i risultati premieranno con un buyback per gli azionisti fino a 100 miliardi di dollari.
Tutto questo nonostante la spinta dei cellulari di nuova generazione sia ormai finita. Lo smartphone è ormai un device presente in tutte le tasche, a prezzi accessibili. Questo però non ha fermato gli affari della Apple, con l’azione, oggi, a +2,3%.
Le grandi aziende cercano strade alternative ai telefoni, come l’espansione dei servizi telefonici dove Apple ha fatto affari, anche se la vendita degli smartphone è ancora il 60% degli incassi. Aumentano così le cedole trimestrali per gli azionisti, che negli ultimi sei anni hanno staccato il 16% in più, ogni periodo.
I “servizi” della Apple hanno portato nelle casse di Cupertino ben 9,2 miliardi, con un incremento del 31%, grazie alle varie app a pagamento come App Store, Apple Music, la memoria iCloud ed Apple Pay.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>