Cerberus vorrebbe acquistare Alitalia

di Daniele Pace Commenta

alitaliaUna nuova offerta per rilevare la compagnia aerea Alitalia è arrivata sul tavolo dei Commissari da parte del fondo statunitense Cerberus, che si era defilato tempo fa ma è tornato alla carica con la proposta di acquisto totale dell’azienda. Le altre offerte pervenute invece, specialmente da parte di EasyJet e Lufthansa, prevedono l’acquisizione parziale di Alitalia, solo nei rami di interesse. Cerberus invece investirebbe su tutta la compagnia, mettendo sul piatto tra i 100 e i 400 milioni di euro, per ottenere solo il 49% del pacchetto azionario, quota massima consentita dalla legge per le aziende statunitensi. Gli americani offrirebbero la loro collaborazione ancor prima di acquisire Alitalia. Cerberus è un fondo speculativo ma il tempo per le offerte è formalmente chiuso e quindi potrebbero esserci grosse difficoltà per arrivare alla compagnia italiana. Ma è anche vero che le offerte arrivate sono state deludenti. Nessuno sembra disposto a prendersi carico di tutto il pacchetto, preferendo solo l’acquisizione di alcuni aerei e alcune tratte, e il rinnovo del prestito ponte da parte del governo ha diminuito la fretta di cedere le attività. Cerberus ha già acquisito in passato Air Canada, con un’operazione analoga a quella messa in campo per Alitalia. La ristrutturazione della compagnia canadese è costata posti di lavoro, tagli generali a stipendi e creditori, ma ha anche rilanciato l’azienda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>