Per Alitalia vertice a Londra. Sul tavolo l’ingresso di Delta e EasyJet

di Daniele Pace Commenta

AlitaliaContinuano le discussioni sul futuro di Alitalia, tra seminazionalizzazione e ingresso di compagnie straniere, al fianco di Ferrovie dello Stato e forse Poste Italiane. Una Joint Venture che vedrebbe entrare anche la Delta Airlines e easyJet, che si vedono oggi con Ferrovie dello Stato a Londra.

Sul tavolo la loro partecipazione alla nuova Alitalia, con la gestione di Linate (EasyJet) e Fiumicino (Delta) per la gran parte degli aeromobili.

Parla Salvini

Intanto parla Salvini. Il vicepremier ha voluto rilasciare una dichiarazione sull’incontro di Londra: “A me interessa che chi vuole arrivare in Italia ci arrivi: il turismo per noi è come il petrolio per l’Arabia Saudita. Non è un dossier che sto seguendo direttamente io ma mi interessa che non ci sia una compagnia di bandiera venduta o svenduta a compagnie estere che poi ovviamente farebbero gli interessi dei loro Paesi, perché ognuno tira l’acqua al suo mulino. Senza ricommettere gli errori commessi in passato, è troppo importante avere una compagnia di bandiera che punti sull’Italia e che riapra alcune rotte che erano state chiuse”.
Oggi si discuterà delle quote nel capitale sociale, con le Ferrovie che dovrebbero avere il 30%, mentre il 10-15% sarà assegnato a Poste Italiane e il 20% al Tesoro, per lasciare il resto a Delta e EasyJet, che dovranno gestire il piano industriale della compagnia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>