Archeologia industriale: le meraviglie di Ivrea

di Redazione Commenta

Ivrea per tutti, microitinerari accessibili a tutti, per micro-paesaggi culturali in Canavese.

È questo il nome di uno degli ultimi progetti predisposti dalla città di Ivrea, in provincia di Torino: la città piemontese, nota soprattutto per l’economia trainata dalla Olivetti e per un comprensorio industriale ben sviluppato, ha deciso di realizzare appunto dei percorsi turistici che permettano di conoscere nel dettaglio la cultura ambientale, storico, ma anche archeologico industriale di questa zona. Non a caso, l’appuntamento è stato fissato per oggi presso l’Officina H della centralissima via Montenavale.

L’intento è piuttosto chiaro, il turismo verrebbe favorito dalle migliori realtà industriali della storia cittadina, una chiara testimonianza del suo sviluppo economico. Tra le tappe principali sono previste, ad esempio, le fabbriche dismesse e i dintorni della società energetica Aeg, il tutto in un perfetto connubio con i paesaggi naturalistici; inoltre, come spesso avviene quando si parla di archeologia industriale, l’arte la fa da padrona.

Molti artisti, infatti, hanno già dato la loro disponibilità per migliorare i circuiti in questione e gli spazi urbanistici, con i vantaggi più evidenti che ne possono derivare per una città che vuole mettersi letteralmente in mostra. Fondamentale, infine, sarà l’apporto dell’associazione Artepertutti, il cui scopo è proprio quello di agevolare il dialogo interculturale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>