Archeologia industriale: nuovi progetti per l’ex Distilleria De Giorgi

di Redazione Commenta

Il comune di San Cesario di Lecce è una delle realtà più interessanti del Salento.

Questo piccolo comune pugliese racchiude, tra le altre cose, anche una preziosa testimonianza di archeologia industriale: si tratta di un immobile, la ex Distilleria De Giorgi, la quale è ancora impregnata degli odori delle lavorazioni di una volta. L’intero complesso appartiene ora alla Fondazione Rico Semeraro e c’è già l’impegno a valorizzare il tutto maggiormente. Anzitutto, infatti, è necessario un attento e minuzioso restauro, ma l’idea più stimolante è senza dubbio quella che prevede la trasformazione della distilleria nel Museo dell’alcool, un polo che non avrebbe precedenti nel nostro paese.

Non siamo ovviamente di fronte a una decisione presa alla leggera o dettata dall’entusiasmo, ma di una scelta ponderata che affonda le proprie radici nei recenti anni Novanta. In effetti, una accurata ricerca scientifica è stata avviata nel 1996 e ha permesso di appurare l’effettivo valore storico, nonché quello archeo-industriale di questa antica fabbrica.

L’ex Distilleria De Giorgi ha una struttura particolare ed è composta di due sezioni, una relativa alle attività dello stabilimento (in particolare, è qui che si producevano i liquori) e una per la produzione vera e propria. L’edificio contiene ancora i vecchi macchinari e impianti per l’imbottigliamento, le vasche per i lavaggi, i nastri trasportatori e le macchine per la depurazione, tutti elementi che si spera potranno essere ammirati a breve in un museo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>