Futuro industria fotovoltaica

di Roberto Commenta

Secondo quanto affermato da una recentissima ricerca curata dal GTM Research, e confluita nel Report “Global PV Module Manufacturing 2013: Competitive Positioning, Consolidation and the China Factor”, entro i prossimi tre anni ben il 60 per cento delle società operanti nell’industria fotovoltaica sono destinate a scomparire. Il settore si evolverà, così, verso un consolidamento che farà fuori i pesci piccoli, permettendo una più congrua sopravvivenza dei grandi gruppi industriali, che ingloberanno al loro interno di business delle imprese di minori dimensioni.

La determinante principale nel nuocere all’industria fotovoltaica sarà la sovrapproduzione: fino al 2015 è infatti previsto un sovrappiù di produzione, rispetto alla domanda, di circa 35 GW all’anno. A ciò occorrerà aggiungere la politica di tagli agli incentivi e le guerre commerciali a colpi di prezzi sottocosto, abbinate a risposte protezionistiche.

Per quanto concerne i mercati più colpiti, il numero più alto di società in corso di chiusura si avrà negli Stati Uniti, in Europa e in Canada, dove produrre costa di più. “In Europa, Stati Uniti e Giappone i costi di produzione al momento sono sopra gli 80 centesimi di dollaro per watt. Tra i competitor cinesi tra i 58 e i 68 cent per watt. Il quadro è chiaro: queste aziende prenderanno ciò che riusciranno tramite acquisizioni oppure usciranno dal mercato” – spiega uno degli autori del report, Shyam Mehta.

Non solo: GTM si spinge ancora più in là, e fa qualche nome delle principali società che usciranno dal mercato, poiché saranno oggetto di acquisizione. Il report cita le tedesche Solarworld e Conergy e le spagnole Isofoton e Solaria Energia. Nel consolidamento si prevede cadrà anche l’italiana Helios, oltre alla tedesca Bosh Solar, la franco-canadese Photowatt e molte altre (le principali nell’elenco qui, immagine).

Tra i tanti nostri approfondimenti sull’evoluzione del mercato fotovoltaico, vi consigliamo di prendere visione del nostro focus su come diventare esperti nel fotovoltaico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>