Il vetro è il materiale preferito per i contenitori di cibo

di Simone Ricci Commenta

Il vetro è riuscito a conquistare il primo posto di una classifica molto speciale: in effetti, come accertato da Feve (l’associazione europea che si occupa proprio dei contenitori realizzati in questo materiale), esso risulta essere il materiale più sfruttato e apprezzato dai consumatori del Vecchio Continente per quel che riguarda diversi aspetti. Nel dettaglio, uno dei vantaggi maggiormente amati si riferisce alla capacità di conservare in maniera intatta il gusto del cibo. Non è quindi un caso se nel nostro paese il vetro sia scelto da oltre sei persone su dieci per tale scopo (per la precisione si sta parlando del 62% dei consumatori).

La ricerca della federazione ha riguardato dieci paesi europei e i loro consumatori, grazie a una apposita campagna dal nome piuttosto evocativo: Little taste tasters, una iniziativa che è stata promossa anche e soprattutto dal Forum dei Consumatori Europei. La presenza al Salone del Gusto di Torino i prossimi 26 e 27 ottobre saranno una ulteriore conferma dell’importanza dell’evento. La ricerca ha messo in luce delle situazioni ben precise: il vetro riesce ad essere il materiale preferito per il contenimento di salse, condimenti e altri cibi con una media molto vicina al 70%. Come ha spiegato Giuseppe Pastorino di Assovetro, la conservazione del gusto, della qualità e dei valori nutrizionali degli alimenti e delle bevande non possono che essere apprezzati.

Ecco perché la relativa industria che è specializzata in tali produzioni sta vivendo un momento importante della sua storia. Lo stesso Pastorino vorrebbe che anche lo yogurt e il latte sfruttassero di più il vetro come contenitore, visto che il 50% dei consumatori sarebbe propenso ad accettare di buon grado un simile confezionamento. L’industria del vetro sta riflettendo seriamente sulle proposte in questione, puntando in particolare sulla produzione di un packaging sicuro e accattivante, cercando di vincere le ultime resistenze e perplessità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>