L’inaugurazione della ferrovia Brescia-Iseo-Edolo

di Simone Ricci Commenta

FRANCE-TRANSPORT-RAIL-STRIKESono passati ben 104 anni da quando è stata inaugurata una importante linea ferroviaria per il nostro paese: si tratta della Brescia-Iseo-Edolo, una tratta su binari che ha cominciato a prendere forma nel lontano 1881, con il completamento definitivo che risale proprio al 4 luglio del 1909, oltre un secolo fa, quando vi fu il tratto finale per Breno. Questa costruzione è riuscita a dar vita a 105 chilometri totali di percorso e sin dagli inizi si è deciso di suddividere il tutto in due parti distinte e separate.

In pratica, la prima di esse è quella che collega Brescia a Iseo, la cui realizzazione richiese un periodo di tempo di quattro anni, più precisamente dal 1881 al 1885. La seconda parte, invece, è quella che collega Iseo ad Edolo, la cui ultimazione fece registrare una serie di ritardi, in particolare a causa di motivi di carattere finanziario: per l’appunto, l’inizio di quest’ultima è datato 1905 e la sua fine nel 1909, come ricordato in precedenza. Nel 2009, dunque, si è deciso di celebrare il centenario della ferrovia lombarda in questione, una occasione sfruttata per rivisitare il look e la struttura. Grazie a una legge del 1879, il progetto, già ipotizzato anni prima, fu ripreso e rivisitato.

Il governo decise infatti di inserire la linea ferroviaria in quelle di terza categoria, unendola idealmente a un altro progetto, quello che doveva collegare Parma e Brescia. I lavori, poi, furono assegnati alla provincia bresciana, con quattro lotti ben distinti, vale a dire Brescia-Mandalossa, Mandalossa-Provaglio, Provaglio-Iseo e l’abitato di Iseo. Gli anni necessari per terminare il tutto sono la chiara testimonianza che vi furono diversi problemi relativi alla progettazione effettuata troppo in fretta. Nonostante gli armamenti e la velocità ridotta delle locomotive, non ci si perse d’animo e il tracciato fu affrontato con coraggio e con l’utilizzo di nuovi materiali e locomotive di rinforzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>