Industria del legno: la scortecciatrice

di Redazione Commenta

La scortecciatrice è quel macchinario industriale che viene impiegato per, come si intuisce dal nome, scortecciare il legno: in effetti, non bisogna dimenticare che la corteccia, la quale è quasi totalmente priva di cellulosa, è anche ricca di sughero e tannini, dunque va a incidere in maniera determinante sulla purezza della cellulosa che poi viene prodotta. Le scortecciatrici più comuni che attualmente si possono rinvenire in commercio si basano essenzialmente sull’azione di uno o più utensili che sono atti a piallare la superficie del legno.

In alcuni casi, poi, l’azione della pelatura è dovuta in particolare ai getti d’acqua sotto pressione. Altri modelli, al contrario, si basano sull’azione abrasiva delle catene o di speciali unghie che sono sorrette da bracci oscillanti che ruotano attorno al tronco. Negli ultimi anni, inoltre, si è diffuso l’impiego di tamburi scortecciatori, i quali hanno una ossatura realizzata in metallo, con tanto di doghe alquanto distanziate tra di loro, tenuti in lenta rotazione e per un terzo della loro superficie affondati nell’acqua. Questi macchinari industriali sono in grado di funzionare a ciclo continuo: i tronchetti di legno, immessi da una testata, per rotolamento gli uni contro gli altri e contro le pareti del tamburo, perdono la corteccia. Le aziende del settore si sono specializzate nel tempo per quel che riguarda le caratteristiche peculiari delle scortecciatrici.

Ad esempio, vi sono alcuni esemplari che consentono di risparmiare molto tempo di lavoro, andando a eliminare la terra, i piccoli sassi e la corteccia stessa, sfruttando i minuti recuperati per le operazioni di taglio. Una buona scortecciatrice deve anche beneficiare di una lunga vita delle lame tra un’affilatura e l’altra. Tra l’altro, la tecnologia ha notevolmente facilitato il loro utilizzo, con pulsanti di inserimento e disinserimento, oltre a quelli utili per azionare l’avvicinamento del tronco grazie ad appositi pannelli di controllo (si può segare perfino un tronco coperto di corteccia e sporco).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>