La produzione industriale italiana continua a stentare: nuovo calo

di Daniele Pace Commenta

produzione industrialeLa produzione industriale italiana segna di nuovo il passo, e il paese sembra stentare rispetto alla già debole Europa. In aprile si è registrato un nuovo calo, secondo l’Istat, con un indice destagionalizzato che ha subito una forte frenata, pari allo 0,7% in confronto al mese precedente. Il dato ufficiale è peggiore di alcune previsioni, come quella di Intesa Sanpaolo, che prevedeva un calo dello 0,4%. Un brutto colpo alla produzione italiana, che già era scesa dello 0,9% a marzo.

I dati

Per il momento l’Italia non ha ancora un dato negativo per il primo periodo dell’anno, rispetto al precedente, ma la situazione inizia a farsi delicata. Nel trimestre febbraio-aprile la produzione industriale è ancora a +0,7%, ma in breve tempo, senza un’inversione di rotta, si vedranno vanificati i buoni risultati di inizio anno. Male anche il dato corretto ai 20 giorni lavorativi di quest’anno, contro i 19 dello scorso anno. E male anche il confronto annuo sull’aprile del 2018, con una contrazione dell’1,5%.
“Le prospettive oltre il secondo trimestre rimangono caratterizzate da un livello insolitamente elevato di incertezza”, dicono dall’Istituto di Statistica. Nel dettaglio, è positivo il settore energetico (+3,6%) ma vanno male i beni strumentali (-2,5%), i beni intermedi (-0,7%) e i beni di consumo (-0,5%).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>