Olivia, il moderno sistema di riscaldamento di Ravelli

di Redazione Commenta

Ravelli, Srl di Palazzolo sull’Oglio (provincia di Brescia) celebre per le sue stufe, ha introdotto Olivia: si tratta del sistema di riscaldamento che è stato pensato appositamente per le case più moderne, con caratteristiche piuttosto interessanti. Anzitutto, la profondità è pari a soli venticinque centimetri, tanto che può essere posizionata praticamente ovunque, perfino nei corridoi, risparmiando molto spazio. Questo ingombro ridotto, poi, viene garantito anche dallo scarico dei fumi, di tipo laterale, superiore o posteriore rispetto alla stufa vera e propria. Il rivestimento, inoltre, è disponibile in vari colori ed è in grado di donare un importante valore aggiunto alla stufa grazie al processo artigianale con cui la maiolica viene prodotta.

L’azienda lombarda ha deciso di dotare tale sistema di un sistema di canalizzazione piuttosto innovativo. Si tratta, nello specifico, del Ravelli Flow System (abbreviato tradizionalmente nella sigla Rfs): in questa maniera, l’aria viene canalizzata fino a sei metri, abbattendo e riducendo le perdite di carico e consentendo perciò di raggiungere delle performance davvero eccezionali. La silenziosità è un ulteriore vantaggio di cui bisogna tenere conto. Si potrebbe parlare di una stufa canalizzata, ma in realtà la sua tecnologia Ravelli Dynamic System (Rds) la rende anche intelligente, con un’utile autoregolazione dei parametri di combustione, al fine di garantire il massimo rendimento in ogni occasione.

L’ecocompatibilità viene garantita dagli investimenti che sono stati effettuati nell’ambito della ricerca e sviluppo, senza dimenticare che la stufa a pellet in questione è efficiente e pratica. Il display grafico di cui Olivia è dotata consente un semplice e veloce controllo di ogni singola funzione, mentre il telecomando che è in dotazione può regolare la temperatura in tutta comodità. Infine, si può ricordare il modem Gprs, il quale è opzionale ed è capace di comandare a distanza il sistema di cui si sta parlando, inviando un messaggio con il cellulare sia per lo spegnimento che per l’accensione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>