Alta tecnologia e monitoraggio costante per l’agrifood di successo

di Redazione Commenta

Il settore dell’agrifood sta vivendo un momento di grande trasformazione, dovuto soprattutto all’entrata in scena di strumenti hi-tech capaci di apportare una decisiva spinta all’ottimizzazione della fase creativa e di trasformazione dei prodotti. Stiamo parlando di un ambito industriale che offre molto spazio alle innovazioni, calato nella realtà globale che – grazie al web – consente e facilita lo sbarco sui mercati internazionali anche di PMI e aziende di dimensioni ridotte. Proprio per sostenere e sveltire i processi produttivi e gli aspetti strettamente connessi al monitoraggio e al controllo, è giusto e performante ricorrere alle moderne tecnologie. La ricerca nel settore dell’agrifood in particolare segue uno sviluppo fluido, per sua essenza connesso alle specifiche esigenze di qualità dei prodotti.

 

Le migliori strumentazioni e metodologie, amalgamate con i singoli processi d’azienda, rappresentano il vero valore aggiunto che si traduce in un notevole vantaggio competitivo. Il settore della produzione casearia è particolarmente propenso ad accogliere innovazioni, in grado di ottimizzare aspetti tecnici e controlli in tempo reale: un esempio è rappresentato da QualiNIR Cheese.

QualiNIR Cheese, l’innovazione applicata alla produzione casearia

QualiNIR Cheese è un servizio che consente di sviluppare e migliorare gli aspetti legati al monitoraggio non soltanto del latte ma anche di semi-lavorati e prodotti finiti. Le precise rilevazioni – che possono riguardare il controllo dell’umidità, delle proteine e dei grassi nelle diverse fasi – consentono di ottenere in pochi secondi un risultato concreto. Queste operazioni permettono di effettuare, se necessario, veloci correzioni in corso d’opera migliorando la resa complessiva e tenendo sempre sotto controllo la produzione in modo capillare. Lo spettrometro NIR, con un peso di soli 35g (dunque agevole da trasportare spostandosi nei reparti), consente di acquisire info e dati statistici attraverso smartphone e tablet. Da una piattaforma web di semplice e intuitivo utilizzo sarà sempre possibile accedere alla documentazione raccolta, in modo da fare controlli incrociati e apportare migliorie. Questo particolare servizio è frutto dell’ingegno dell’azienda Qualitade – al cui interno operano tecnologi alimentari, chimici chemiometrici e sviluppatori software – ovvero una realtà lanciata nel panorama internazionale, che punta ad ampliare il servizio rendendolo disponibile anche a produttori di salse di pomodoro, di vino e ai pastifici.

Il corretto monitoraggio è essenziale nella ricerca della qualità

La produzione casearia può essere definita un fiore all’occhiello del ‘made in Italy’, qualcosa che tutto il mondo ci invidia. Ecco perché l’analisi e il controllo di mozzarelle, ricotta, mascarpone e latte hanno necessità di un corretto e costante monitoraggio. Quel che arriva in tavola è infatti il frutto di un lavoro in background capillare e di alto livello tecnico: la modernità può imprimere qui un’ulteriore spinta competitiva. Nello specifico, QualiNir Cheese consente – sfruttando il micro NIR di ultima generazione – di fare delle analisi su campioni sia solidi che liquidi di latte, semi-lavorati e prodotti finiti. Per capire, questo servizio consente di valutare il livello di umidità nella pasta filata così come il valore dell’umidità nelle fasi produttive di semi-lavorati di ricotta. Panna, mascarpone, provolone, formaggi stagionati e non solo: tutti possono finire sotto la lente di ingrandimento per un monitoraggio hi-tech nel nome della qualità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>