Il futuro del lavoro. I robot faranno la segreteria, la contabilità e gestione clienti

di Daniele Pace Commenta

intelligenza artificialeL’intelligenza artificiale cambierà il mondo, e i robot stanno per assumere ruoli sempre più importanti in scenari prima impensabili.

Chi pensa al classico robot, immagina una macchina programmata a fare lavori meccanici ripetitivi. Ma ora, l’intelligenza artificiale porterà i robot a fare lavori in cui serve pensare.

Il Word Economic Forum

È questo lo scenario che viene fuori al World Economic Forum, che pensa anche a come gestire la transizione. Ne esce fuori, secondo gli esperti, che saranno più i posti di lavoro creati, che quelli distrutti. Certo, gli esperti si sono spesso sbagliati, e qui la questione è delicata. Perdere troppi posti di lavoro significherebbe bloccare i consumi, e sarebbe controproducente per la stessa industria. Ma il progresso non si può fermare, e vanno quindi cercate soluzioni nuove.

Gli esperti dicono però che nei settori di segreteria, contabilità e gestione dei clienti, il 52% delle posizioni sarà ricoperto dall’intelligenza artificiale. Ad essere coinvolte almeno 300 aziende di livello globale.

Gli analisti sottolineano che ci sarà quindi bisogno di riqualificare moltissimi lavoratori, in modo che questi non perdano il lavoro.

“Entro il 2025 più della metà di tutte le attuali mansioni sul posto di lavoro saranno eseguite da macchine rispetto al 29% di oggi”. Queste le parole uscite dal Forum, ma con un’attenta gestione, si rimpiazzeranno i 75 milioni di posti persi che ben 133 milioni di nuovi ruoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>