Gubitosi lascia Alitalia. La compagnia in cerca di un commissario

di Daniele Pace Commenta

AlitaliaL’Alitalia è alla ricerca di un nuovo commissario, dopo l’addio di Gubitosi, anche se da qualche parte si vorrebbe tornare ai tre commissari.

La questione è sul tavolo, anche perché ci sarebbe solo da accompagnare la compagnia alla cessione a Ferrovie dello Stato. Basterebbe dunque un solo commissario capace di gestiore questa situazione per qualche mese.

Il futuro

Le norme parlano di uno o tre commissari, ma la partita è politica, e tutta in seno al 5Stelle, che vorrebbe una compagnia tutta statale. Quindi si cerca un tecnico-amico o lasciare uno dei due commissari ancora in carica, per portare Alitalia tra le braccia di Ferrovie. Il preferito sembra essere Enrico Laghi, su Stefano Paleari che potrebbe lasciare. Si risparmierebbero due stipendi.

Ma a sorpresa potrebbe arrivare il ripensamento di Lufthansa, sempre gradita al governo, nonostante le dichiarazioni, come partner di una compagnia rinazionalizzata.

Dalla Germania però si osserva soltanto, perché i tedeschi vorrebbero il 51% e la piena gestione dell’azienda, su tutti i fronti, da quello strategico a quello occupazionale. Intanto Gianfranco Battisti, AD di Ferrovie, sta studiando i lati tecnici-contabili di Alitalia, per strutturare le sinergie con il Gruppo FS.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>