Verniciatura industriale: l’utilizzo degli aerografi

di Redazione Commenta

L’aerografo è ben conosciuto come la pistola che si utilizza per verniciare: esso è sostanzialmente costituito da un serbatoio di forma cilindrica, nel quale viene messa la vernice, da uno spruzzatore e da una impugnatura munita di comando a grilletto di un flusso di aria compressa proveniente da un apposito compressore. L’elevata velocità dell’aria compressa in questione, la quale va ad espandersi nell’ugello dello spruzzatore, determina l’aspirazione della vernice attraverso un tubo che scende fin quasi al fondo del serbatoio. La vernice si riduce in minutissime particelle e viene proiettata sull’oggetto che è coinvolto.

Questo sistema fornisce una verniciatura industriale di buon aspetto ed è specialmente indicato per le vernici cellulosiche e quando è necessario ricoprire delle superfici molto estese. Gli aerografi che sono più richiesti sul mercato hanno dei serbatoi di capacità non superiore ai due litri ed ugelli spruzzatori con diametro dal foro che arriva fino a 4,5 millimetri. Il diametro dell’ugello deve essere scelto in base alla densità della vernice che va spruzzata: quindi, esso è molto piccolo per quel che concerne le vernici piuttosto fluide, mentre ha valori intermedi per quelle fluide, semidense e dense e valori alti per le vernici più dense in assoluto e quelle pastose. Nei normali aerografi o pistole da verniciatore la pressione di esercizio dell’aria compressa è di 4-6 atmosfere, mentre il consumo della stessa può arrivare fino a quattrocento litri al minuto.

Gli aerografi spruzzatori per vernici antirombo e agglomerati pastosi hanno bisogno di più elevate pressioni di esercizio, del valore di 8-12 atmosfere, così come le cosiddette pistole per la sabbiatura. Queste ultime, infatti, utilissime per la sabbiatura industriale, presentano gli ugelli di materiale molto duro e resistente all’abrasione che viene causata dall’intenso flusso di sabbia, con diametro del foro che va dai cinque agli otto millimetri e consumi di aria da 2.500 a 3.000 litri al minuto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>