Istat: fatturato industriale ai massimi

di Daniele Pace Commenta

Fatturato dell'industria 2015Escono le statistiche dell’Istat per il 2017 con una piacevole sorpresa per il fatturato industriale nazionale, che segna i massimi dall’inizio della crisi.

Il fatturato delle industria ha infatti segnato un +5,1% e una crescita degli ordini del 6,6%. Per il fatturato si tratta di un ritorno all’ottobre del 2008, ovvero quando si registrò il fallimento di Lehman Brothers è l’inizio ufficiale della crisi.

L’economia non è ancora guarita, visto che all’epoca l’indice segnava 117 punti, ma il risultato farà ben sperare, anche se per il prossimo anno si pensa ad una piccola contrazione del Pil.

Va quindi espressa cautela. I dati comunque dicono anche che il fatturato delle imprese italiane con l’estero segna un +6,1%, mentre quello interno un +4,6%. Stesse percentuali invece per gli ordinativi.
Nell’ultimo mese del 2017 l’Istat segnala il terzo incremento congiunturale consecutivo (+2,5%). In questo mese il mercato interno è cresciuto del 2,9%, mentre le esportazioni del 1,9%. Il fatturato cresce di più è quello dell’energia (+5,7% a dicembre), mentre egli ordinativi dominano elettronica e apparecchiature elettriche (+20% annuo). I dati dell’Istat sono confermati anche da Confindustria, che segnala però una debolezza imprevista. Da viale dell’Astronomia forse ci si aspettava un po’ di più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>