Leghe metalliche industriali: il cupralluminio

di Redazione Commenta

Il cupralluminio è quella lega metallica che è costituita dal rame e dall’alluminio: il nome alternativo con cui è anche conosciuto è quello di “bronzo di alluminio”, visto che le sue caratteristiche principali sono in tutto e per tutto simili a quelle del bronzo vero e proprio, anche se non è necessario impiegare lo stagno. Per quel che riguarda le leghe industriali, il tenore di alluminio non supera in genere il 16%. In aggiunta, bisogna precisare che il rame e l’alluminio a temperatura ordinaria tendono a formare delle soluzioni solide di caratteristiche diverse, in base a quella che è la composizione effettiva.

Questo vuol dire che le leghe che prevedono una composizione tra l’1 e il 5% dell’alluminio stesso possono essere lavorate tranquillamente a freddo, così come avviene anche con il rame, mentre quelle con più del 10% dell’elemento in questione sono adatte quasi solamente alla fusione, visto che non sono lavorabili in maniera meccanica né al freddo né al caldo. Al contrario, se la composizione è compresa tra i cinque e i dieci punti percentuali, allora la lavorazione ha luogo soltanto a caldo. Le fusioni a cui si sta facendo riferimento possono essere perfezionate sia nella sabbia, sia in conchiglia, ma è sempre obbligatorio che il raffreddamento avvenga in modo molto rapido, così da scongiurare in tutto e per tutto che si formino delle strutture che sono troppo fragili.

Il carico di rottura del cupralluminio varia a seconda delle composizioni, pertanto arriva fino a cinquanta chilogrammi per millimetro quadrato per il materiale sottoposto a ricottura, ma anche a cento chilogrammi con un materiale incrudito. Tuttavia, lo snervamento risulta essere molto basso, da un minimo di quindici a un massimo di venti chili per millimetro quadrato. Le buone caratteristiche meccaniche e la resistenza alla corrosione rendono tale lega più che adatta alla costruzione di parti di macchinario per le industrie chimiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>