L’internazionalizzazione delle aziende

di Redazione Commenta

Qualunque prodotto, pensato e progettato per il mercato estero, deve sottostare a un processo di internazionalizzazione.

Questo deve entrare in gioco fin dall’inizio, già durante le fasi di progettazione del prodotto.

Cosa significa?

Semplicemente che la fase iniziale in quanto tale è una fase di previsioni, e pertanto all’interno di essa devono essere predisposti tutti gli elementi che faranno in modo che il prodotto possa conquistare il mercato internazionale.

Senza una simile pianificazione qualsiasi progetto di internazionalizzazione è destinato a fallire.

L’Istituto per il Commercio Estero, però, sopra ogni altra cosa, mette in guardia sulla questione della comunicazione. Alla base di qualunque relazione commerciale deve esistere infatti una rete di rapporti tra persone.

Ma la comunicazione in ambito estero diventa spesso un discorso cruciale, non percepire una differenza culturale può compromettere l’ esito di una trattativa, lo stesso discorso vale per la conoscenza approfondita della normativa locale, gli aspetti contrattuali, etc.

Questo vale sia nella fase passiva, nell’ambito della ricezione e della decodificazione dei materiali, sia in quella attiva, relativa alla loro produzione. E questa documentazione non solo va prodotta ma anche tradotta. Oggi, per fortuna, relativamente a queste esigenze, possiamo avvalerci delle traduzioni on line.

Soprattutto questa seconda fase è molto importante. La documentazione necessaria deve essere infatti gestita nel migliore dei modi anche perché il commercio con l’estero porta inevitabilmente a generare una mole di documenti che l’impresa deve essere preparata a gestire.

Per svolgere ottimamente il proprio processo di internazionalizzazione l’azienda deve raccogliere tutto il materiale riguardante :

–  l’identità societaria

– la corrispondenza commerciale

– la documentazione legale

Un ambito molto ampio (che può rivolgersi quindi a ordini di acquisto, offerte,  cataloghi e listini, contratti, bolle di spedizione, documenti bancari, assicurazioni, etc.) che deve essere fatto gestire da uno staff di interpreti attenti, specializzati in traduzioni tecniche.

Solo se avrà fermo questo punto l’azienda potrà essere certa  di farsi comprendere dai potenziali partner esteri avviando così il proprio processo di internazionalizzazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>