Luoghi di lavoro: come sanificare ambienti e superfici da virus e batteri

di Redazione Commenta

Con la pandemia di Covid-19, abbiamo imparato quanto sia importante l’igiene, non solo personale, ma anche nei luoghi di lavoro e negli spazi pubblici.

In questo momento storico molto particolare, le operazioni di pulizia e sanificazione degli ambienti si sono rivelate quanto mai indispensabili, in ogni contesto: uffici, ospedali, musei, biblioteche, ma anche fabbriche, magazzini, spazi industriali e altri luoghi in cui affluiscono abitualmente molte persone.

A questo proposito, Kiepe Electric – leader nella fornitura di soluzioni innovative ad alta tecnologia per le imprese – offre una vasta gamma di prodotti professionali da impiegare per le varie operazioni di igienizzazione, disinfezione e sanificazione.

Le differenze tra pulizia, disinfezione e sanificazione

Pulire è un verbo molto generico che tuttavia, per i professionisti del settore, si declina in diverse modalità.

Per esempio, c’è una grande differenza tra pulizia e igienizzazione, disinfezione e sanificazione.

Detergere e igienizzare significa eliminare lo sporco, riducendo la quantità di germi presenti su una superficie. Si tratta di un’azione meccanica e, soprattutto quotidiana: pulire (o igienizzare) significa anche semplicemente lavarsi le mani con acqua e sapone. È importante sottolineare che la pulizia/igienizzazione non elimina tutti i germi, ma soltanto una parte, quella più superficiale.

Detersione e igienizzazione non riguardano ovviamente solo la sfera personale, ma anche il mondo del lavoro. A tale proposito, esistono prodotti specifici che assicurano un’accurata pulizia delle superfici, garantendo la massima efficacia e nessun rischio per la salute. Tra questi ricordiamo in particolare il Detergente enzimatico multiuso per sgrassaggio componenti nell’industria meccanica – DD456: si tratta di un prodotto altamente performante, che può essere utilizzato soprattutto in ambito industriale per rimuovere residui di sporcizia organica, grasso e olio presenti su macchinari, postazioni di lavoro e grandi superfici. Formulato con ingredienti vegetali e privo di rischi sia per l’uomo che l’ambiente, questo detergente è pronto all’uso e disponibile in versione spray, liquida o sotto forma di pratiche salviette.

Invece, la disinfezione è un processo che mira all’abbattimento di microbi, virus (incluso il nuovo Coronavirus) e batteri presenti sulle superfici per mezzo di prodotti e detergenti disinfettanti che agiscono a contatto con l’area interessata, indipendentemente dall’azione meccanica esercitata.

Cos’è la sanificazione

La sanificazione, invece, è un insieme di procedimenti che includono le fasi di pulizia, igienizzazione e la disinfezione e che mirano ad eliminare efficacemente la carica microbica, batterica e virale da qualsiasi luogo, superficie e macchinario.

La sanificazione è un processo che si articola in diversi passaggi:

  1. Innanzitutto, viene applicato un detergente per pulire la superficie da trattare, che in seguito viene risciacquata;
  2. Si applica poi il disinfettante, lasciandolo agire per il tempo necessario indicato sulla confezione del prodotto;
  3. Si risciacqua un’ultima volta.

Si tratta di passaggi indispensabili, dal momento che un disinfettante può agire in maniera efficace solo su una superficie precedentemente pulita con un detergente igienizzante.

I migliori prodotti da utilizzare per la sanificazione

Per risparmiare tempo senza inficiare sulla qualità del processo di sanificazione, è possibile ricorrere a prodotti specifici che uniscono l’azione detergente a quella disinfettante. Uno dei migliori è il 2 in 1 Detergente Disinfettante Concentrato PMC DD 4112, che può essere usato in ogni contesto – dal settore industriale a quello medico, fino all’Ho.Re.Ca – per la pulizia e la disinfezione di macchinari, utensili, pavimenti e pareti. Il prodotto offre numerosi vantaggi: è inodore, svolge un’azione detergente e disinfettante allo stesso tempo, non presenta allergeni alimentari, può essere utilizzato da chiunque (non c’è bisogno di possedere uno speciale patentino) ed è riconosciuto come Presidio Medico Chirurgico dal Ministero della Salute. Il detergente è disponibile in due confezioni, bottiglia da 1 lt oppure tanica da 10 lt, e vi si possono associare numerosi accessori.

Oltre ai detergenti/disinfettanti, esistono anche altre modalità per effettuare una profonda sanificazione delle superfici, come per esempio la lavasciuga pavimenti, un ausilio molto utile per pulire e disinfettare ambienti anche di grandi dimensioni in modo semplice ed efficace. Kiepe è partner di Kärcher, azienda leader a livello globale nel settore della pulizia professionale, di cui propone diversi tipi di lavapavimenti, adatte a ogni esigenza: portatili, a spinta o uomo a bordo. Per un’azione disinfettante davvero efficace, all’interno delle lavasciuga pavimenti è anche possibile utilizzare il detergente DD4112.

Anche le idropulitrici sono macchinari fondamentali per assicurare la disinfezione delle superfici ampie, dei macchinari e dei veicoli; a questo proposito, Kiepe offre una vasta gamma di prodotti a marchio Kärcher, affidabili, versatili e facili da usare: idropulitrici ad acqua fredda, ad acqua calda, fisse o ad altissima pressione.

Infine, sempre del brand Kärcher, Kiepe propone anche il pulitore a ghiaccio secco, un supporto speciale che viene utilizzato nei contesti dove l’idropulizia e la pulizia con idrosabbiatura sono proibite per legge. La macchina funziona tramite pellet di ghiaccio secco, che arrivano in qualunque cavità o fessura, assicurando una profonda sanificazione, e non lasciano residui di acqua sporca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>