Sicurezza in azienda, come funzioneranno i vaccini dal datore di lavoro

di Redazione Commenta

Lo scorso 6 aprile governo e parti sociali hanno siglato l’accordo per le linee guida della somministrazione del vaccino anti-Covid in azienda. Una possibilità che permetterà di incrementare il ritmo della campagna vaccinale, coprendo tutti quei lavoratori che sono esposti al rischio di contagio per motivi professionali.

Ma come funzionerà la campagna vaccinale presso i datori di lavoro? Abbiamo di seguito riassunto le principali linee guida, in attesa di ulteriori delucidazioni.

A chi è rivolta la campagna vaccinale in azienda

La campagna vaccinale in azienda è rivolta a tutti coloro che lavorano in ambito professionale, come dipendenti, collaboratori o titolari, a vario titolo.

Obbligatorietà o no?

Naturalmente, il vaccino in azienda non sarà obbligatorio. Dunque, il datore di lavoro non potrà richiedere che il proprio dipendente si vaccini come elemento necessario per la prosecuzione del proprio rapporto professionale. Sarà invece il dipendente a dover diventare parte attiva nel richiedere e ottenere dal datore di lavoro questa possibilità.

Dove verrà somministrato il vaccino

Il vaccino potrà essere somministrato direttamente operatori sanitari nei locali aziendali, a patto che si rispettino le procedure e le prescrizioni sanitari per questo scopo. In alternativa, il datore di lavoro può sottoscrivere una convenzione con laboratori appositi, presso cui indirizzare i propri dipendenti. Nel caso in cui queste due strade non siano percorribili, l’accordo siglato prevede che la vaccinazione possa essere effettuata anche dall’Inail.

Gratuità o pagamento?

Infine, ricordiamo che l’accordo chiarisce come non vi sia alcun costo per il lavoratore che intende vaccinarsi dal datore di lavoro. L’intero onere sarà a carico di quest’ultimo se si procede con una vaccinazione diretta o con una convenzione con una struttura sanitaria. Se invece si precede alla somministrazione tramite Inail, allora i costi saranno a carico dell’Istituto. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>