Asta 5G: tutte le novità della rivoluzione tecnologica

di Daniele Pace Commenta

frequenza 5gL’asta 5G, per l’assegnazione delle frequenze per la nuova tecnologia, sta per portare una vera rivoluzione nel mondo delle telecomunicazioni. Ed è già stata una rivoluzione economica, visto che il valore totale è arrivato a 6,550 miliardi di euro, che lo Stato incasserà da Tim, Vodafone, Wind, Fastweb e Iliad. Nel particolare Vodafone e Tim hanno messo 2,5 miliardi ciascuno, Illiad 1,2 miliardi, Wind 0,5 milioni e Fastweb 32 milioni. Si tratta dell’asta più vantaggiosa al mondo, economicamente, per il settore.

Il futuro

Avere tante frequenze significa poter offrire migliori prestazioni, soprattutto nella connessione di cui saranno dotati i nuovi smartphone. Si parla di molti Gigabit al secondo.

A descrivere la rivoluzione, Francesco Sacco, docente dell’Università Bocconi di Milano, esperto del settore: “Tim e Vodafone sono quelli che hanno scelto di scommettere di più sul futuro, che arriverà con il 5G”. Con il 5G si possono controllare le macchine industriali, fare telemedicina, e tanto altro. In questo hanno scommesso Vodafone e Tim, mentre Wind ha tenuto un profilo basso, in attesa degli sviluppi tecnologici. E inoltre, il futuro libererà altre frequenze, di cui si potrà fare un’altra asta.

Poi ci saranno i servizi “fixed wireless access”, che possono avere prestazioni quasi uguali alla fibra.
Certamente ci sono ancora molti investimenti da sostenere, perché le reti sono tutte da costruire. La rivoluzione del 5G è appena iniziata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>