Radio, gara per assegnare 148 frequenze in AM

di Michele Costanzo Commenta

frequenze radio
Il Ministero dello Sviluppo Economico ha pubblicato un avviso per l’assegnazione di 148 frequenze in modulazione di ampiezza (AM). L’iniziativa è particolarmente importate per il mercato italiano della radiofonia perché per la prima volta apre lo spazio delle frequenze AM ai privati.

Assegnazione gratuita delle frequenze radio

L’assegnazione delle frequenze radio in AM arriva in applicazione di quanto previsto dall’articolo 4 della legge 29 luglio 2015 n. 115 e tiene conto della delibera Agcom n. 3/2016 che definisce i criteri e le modalità per l’assegnazione delle frequenze in onde medie. In base a questo quadro il Mise ha individuato 11 reti sincrone (isocanale) per un totale di 60 frequenze a cui si aggiungono 88 frequenze asincrone per un totale che raggiunge come detto le 148 frequenze.

Per le reti isocanale è prevista l’assegnazione congiunta ad uno o più soggetti costituiti in una società che avrà la titolarità all’uso dell’intera rete sincrona. In questo modo si andranno ad evitare le possibili interferenze reciproche. L’assegnazione delle frequenze asincrone invece potrà avvenire singolarmente.

Diritto d’uso di 20 anni

Le richiese di partecipazione all’assegnazione delle frequenza in onde medie dovranno pervenire al Ministero dello Sviluppo Economico entro il 30 settembre 2016 tramite consegna manuale, raccomandata A/R o PEC. L’assegnazione seguirà criteri differenti in base al numero di soggetti che concorrerà per ciascuna frequenza.

L’assegnatario di una o più frequenze avrà il diritto d’uso delle stesse per la durata di 20 anni. Dettagli ed elenchi delle frequenze disponibili sono pubblicate sul sito del Mise.

La radio commerciale italiana è da anni legata alla modulazione di frequenza (FM) e di recente ha cominciato ad investire nella tecnica digitale (DAB). In questo contesto l’assegnazione di frequenza AM potrebbe interessare soprattutto attività di comunicazione alternative interessate a sfruttare le notevoli potenzialità di copertura offerte dalle onde medie.

[Photo Credits | OpenClipArt]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>