Automobili, immatricolazioni di nuovo negative a maggio

di Redazione Commenta


Torna il segno negativo sul mercato italiano dell’auto. Dopo gli incoraggianti dati registrati ad inizio anno, a maggio il bilancio delle nuove immatricolazioni registrato dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti registra una significativa flessione rispetto allo stesso mese del 2013.

Entrando nel dettaglio delle cifre a maggio 2014 il Ministero ha registrato un totale di 131.602 immatricolazioni con un calo del 3,83% rispetto allo stesso mese dello scorso anno. A maggio 2013 infatti si erano registrate 136.850 immatricolazioni. Come dicevamo queste cifre determinano una inversione di tendenza rispetto ai mesi precedenti tanto che ancora ad aprile il mercato del nuovo con 119.548 autovetture immatricolate segnava una crescita del +2,32% rispetto alle 116.838 unità di aprile 2013.

Maggio negativo anche per i marchi di Fiat Chrysler Automobiles. Fiat ha immatricolato 27.111 autovetture con un calo del 12,4% rispetto ad un anno fa. La quota di mercato del marchio torinese è scesa al 20,60% dal 22,61% del maggio 2013. Bilancio negativo anche per Lancia (5.668 immatricolazioni, -6,27%) ed Alfa Romeo (3.046, -18,86). Su volumi minori ma in controtendenza Jeep (895 immatricolazioni, +70,48%).

Considerando i dati cumulati complessivi dei primi 5 mesi dell’anno il mercato italiano dell’automobile resta comunque in deciso attivo. Da gennaio a maggio si sono infatti registrate 628.719 immatricolazioni con un progresso del 3,15% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno quando si erano registrate 609.505 immatricolazioni.

Per quanto riguarda invece il mercato dell’usato a maggio si sono registrati 349.883 trasferimenti di proprietà, un valore in calo del 9,99% rispetto allo stesso mese del 2013 (388.727 passaggi di proprietà). Per l’usato negativo è anche il bilancio dei primi 5 mesi dell’anno: i passaggi di proprietà sono stati 1.787.417 in calo dell’1,66% rispetto al periodo gennaio-maggio dello scorso anno (1.817.569 passaggi di proprietà).

[Via | MIT]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>