Immatricolazioni auto, mercato fermo ad agosto

di Redazione Commenta


Dopo il segno positivo di luglio, ad agosto le immatricolazioni di nuove auto sul mercato italiano registra un nuovo rallentamento. Secondo i dati diffusi dal Ministero dei trasporti e delle Infrastrutture lo scorso mese le immatricolazioni in Italia hanno raggiunto quota 53.191 unità in lievissimo calo dello 0,2% rispetto alle 53.295 immatricolate nell’agosto 2013.

Il mese di agosto si conferma comunque in generale poco propizio per la vendita di nuove auto con un numero di immatricolazioni più che dimezzato rispetto ai valori di luglio. Il marchio FIAT con 11.118 nuove immatricolazioni si conferma leader del mercato italiano registrando però un calo di circa il 9% rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Il segno negativo coinvolge anche Alfa Romeo (922 auto vendute, -12,69%) ed in misura molto minore Lancia (2.245 immatricolazioni, -0,75%).

Considerando i dati cumulati dei primo otto mesi del 2014, le immatricolazioni di nuove auto in Italia hanno toccato quota 925.393 con una crescita del 3,5% rispetto alle 893.954 unità registrate nello stesso periodo dello scorso anno. Tra gennaio ed agosto FIAT ha immatricolato 196.385 vetture con una leggera crescita dello 0,78% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. In terreno negativo invece sia Lancia (36.499 immatricolazioni, -7,63%) che Alfa Romeo (19.641 unità, -12,01%). Brillano invece in positivo le performance registrate da Porsche (+53,69%), Dacia (+46,04%) e Jeep (+39,85%). Tra i marchi a vocazione più generalista si segnala il dato di Renault che nei primi otto mesi del 2014 ha immatricolato 55.104 vetture con una crescita del 25,13%.

Per quanto riguarda il mercato dell’usato agosto 2014 ha registrato 235.179 trasferimenti di proprietà, un valore in crescita del +9,06% rispetto alle 215.632 unità dello stesso mese dello scorso anno.

[Via | MIT]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>