Al via un bando per l’innovazione in meccanizzazione

di Redazione Commenta

L’ENAMA, in accordo con il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali (MIPAAF), avvierà nei prossimi mesi un programma di sperimentazione di mezzi meccanici innovativi per l’agricoltura per lo sviluppo di nuove soluzioni di meccanizzazione.
Nello specifico, le macchine innovative dovranno essere in grado di proporre nuove tecnologie, mai immesse sul mercato, in grado di privilegiare i seguenti settori: Macchine e dispositivi per l’automazione ed una migliore gestione degli allevamenti; Macchine e dispositivi per una migliore gestione delle risorse idriche; Macchine e dispositivi per le colture protette; Macchine e dispositivi in grado di aumentare la sicurezza degli operatori e migliorare l’ergonomia; Macchine e dispositivi per ridurre l’impatto ambientale; Macchine e dispositivi per aree geograficamente o orograficamente svantaggiate.


L’ENAMA (Ente Nazionale per la Meccanizzazione Agricola) è un Ente riconosciuto ai sensi del DPR 361/2000, creato per offrire al settore meccanico agrario un efficace strumento di supporto per migliorare
competitività e innovazione tecnologica nonché per valutare prestazioni e sicurezza delle macchine agricole e delle loro componenti.
Il programma prevede la possibile concessione alle ditte, selezionate tra quelle che presenteranno progetti contenenti proposte di messa a punto di mezzi meccanici e/o componenti rispondenti alle esigenze sopra riportate e redatti come in allegato, di un contributo sulle spese sostenute.
I progetti dovranno prevedere la collaborazione tecnico – scientifica del CRA – ex Istituto Sperimentale della Meccanizzazione Agricola del MIPAAF anche congiuntamente ad altre istituzioni di ricerca pubbliche (Università, C.N.R., ecc.).
Le proposte di progetto dovranno essere spedite a mezzo raccomandata A/R presso la sede dell’ENAMA (Via Venafro, 5 – 00159 ROMA) entro e non oltre il 15 giugno 2011 al fine di consentirne l’esame e la selezione da parte di una Commissione.
La selezione delle proposte verrà curata da una Commissione composta da n.3 rappresentanti del settore agro-meccanico nazionale, di cui due esperti nominati dal C.R.A. – ING oltre ad un rappresentante dell’ufficio legale di ENAMA, per poi essere ratificata dal Consiglio Direttivo dell’ENAMA. La Commissione valuterà i progetti sulla base della rispondenza ai requisiti del bando, sulla base dei contenuti tecnici ed innovativi, sulla capacità del proponente di portare a conclusione il progetto con la realizzazione di un prototipo funzionante, nonché sulla solidità economico-patrimoniale del preponente.
Per maggiori informazioni è possibile contattare gli uffici ENAMA al seguente indirizzo di posta elettronica: [email protected] con la specifica INNOVAZIONE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>