Macchine agricole: tutto pronto per Eima International 2012

di Simone Ricci Commenta

Mancano ancora due giorni all’inizio di Eima International, l’esposizione internazionale di macchine destinate al settore agricolo che si terrà dal 7 all’11 novembre prossimi presso il Quartiere Fieristico di Bologna: questo evento ha una cadenza biennale, dunque l’ultimo precedente in tal senso risale al 2010. In pratica, come si sta capendo facilmente, il comparto interessato è quello che raggruppa le aziende produttrici di macchinari agricoli, quindi si possono citare quelle per la lavorazione del terreno, per la semina, la concimazione, l’irrigazione e la raccolta di prodotti. Il salone in questione si pone dunque l’obiettivo di illustrare agli addetti quali sono le ultime proposte in fatto di meccanizzazione nell’ambito del settore primario.

L’organizzazione di Eima International viene inoltre curata da Unacoma, vale a dire l’Unione Nazionale Costruttori Macchine Agricole. È l’intero panorama mondiale a essere interessato, in quanto questa manifestazione può vantare una superficie molto ampia e un numero impressionante di voci merceologiche, senza dimenticare l’alta qualità delle tecnologie. La ripartizione delle merci sarà piuttosto rigorosa, con varie articolazioni per quel che concerne i saloni specializzati: si tratta, nello specifico, di Eima Componenti, Eima Green (le tematiche ambientali sono sempre molto attuali come è noto), Eima Energy (comparto energetico) ed Eima Mia (Multifunzionalità in Agricoltura).

I primi due giorni, dunque il 7 e 8 novembre, saranno dedicati esclusivamente agli operatori professionali: per questi ultimi, vi sarà un costo del biglietto di ingresso pari a cinquanta euro. Gli altri tre giorni del salone (9, 10 e 11 novembre per la precisione) consentiranno l’ingresso anche al pubblico, per un prezzo del biglietto fissato a quattordici euro. In aggiunta, non bisogna dimenticare che per i visitatori di nazionalità estera l’ingresso sarà del tutto gratuito, a patto di essersi registrati. Per tutti questi motivi, a Bologna è attesa un’ampia platea di operatori, i quali avranno l’opportunità di ottimizzare e sviluppare gli incontri di business.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>