Boccola

di Redazione Commenta

Boccola: una panoramica

La boccola è un anello progettato per essere utilizzato in una grande varietà di applicazioni nell’ambito della meccanica e offre caratteristiche non disponibili con molti cuscinetti volventi. Anche i materiali in cui si può trovare la boccola sono numerosi e includono metalli fusi o lavorati, polimeri stabilizzati (“materie plastiche”), compositi con fibre e infine combinazioni di diversi tipi di composti.

Una conoscenza dettagliata dell’utilizzo della boccola permette di selezionare a colpo sicuro il tipo adatto per il proprio progetto. Naldoni e Biondi producono e distribuiscono numerosi tipi di boccole, tutte in materiali di alta qualità e pensate per rispondere a tutte le possibili esigenze del consumatore.

Scopo e utilizzo della boccola

La funzione della boccola è quella di ridurre l’attrito tra due superfici che scorrono l’una contro l’altra. Come aspetto, essa è da considerarsi simile ai tubi sottili più comunemente usati per per migliorare l’efficienza e ridurre il rumore nei macchinari con alberi rotanti o scorrevoli. Tra i numerosi impieghi delle boccole, si possono elencare operazioni di perforazione, pompe idrauliche ad ingranaggi esterni e motori (auto, camion e SUV).

Tipologie di boccola

Sul mercato esistono vari tipi di boccola, suddivisibili in tre categorie principali in base a lubrificazione e composizione del materiale. La scelta più adeguata tra questi dovrà sicuramente prendere in considerazione velocità e carico applicati durante l’operazione che si vuole svolgere.

Boccola composita autolubrificante

La boccola autolubrificante è costituita da uno solo o entrambi dei seguenti componenti:

  • Materiali in polimeri metallici a base di PTFE (politetrafluoroetilene);
  • Materiali in polimeri metallici a base di termoplastica, più economici.

Questo tipo di boccola viene utilizzato particolarmente in casi in cui c’è bisogno di una tolleranza elevata ad alte temperature e carichi pesanti. Si tratta di situazioni dove la frizione porta inevitabilmente all’usura del materiale, se esso non è adeguato allo scopo.

Boccola di metallo autolubrificante

Il tipo di boccola metallica autolubrificante è costituita da una delle seguenti quattro componenti di base:

  • Bronzo fuso con lubrificanti solidi;
  • Boccole avvolte in bronzo;
  • Polvere di bronzo con materiale d’acciaio;
  • Bronzo sinterizzato.

Boccole autolubrificanti

Le boccole autolubrificanti sono degli elementi metallici di fondamentale importanza per il buon funzionamento di qualsiasi meccanismo all’interno di un motore. La boccola autolubrificante ha una forma cilindrica e all’interno della stessa viene alloggiato un perno. La funzione della boccola autolubrificante è proprio quella di mantenere il perno ben saldo al suo interno e permettergli allo stesso tempo di ruotare su se stesso, ecco perché la lubrificazione gioca un ruolo fondamentale durante il funzionamento.

Le boccole autolubrificanti possono essere definite coi dei cuscinetti rivestiti da un’armatura in acciaio con uno strato fatto in bronzo per garantirne la massima porosità. I primi utilizzi di questo particolare pezzo meccanico rimandano agli anni ’50, erano infatti installate sui satelliti aerospaziali proprio perché non richiedevano manutenzione. Ad oggi grazie alle sempre più moderne scoperte tecnologiche, le boccole autolubrificanti sono ancora più funzionali e resistenti tanto che, vengono utilizzate persino in campo farmaceutico o per la costruzione di attrezzature ginniche ma soprattutto in campo agricolo.

Boccola in plastica

La boccola in plastica viene creata tramite la combinazione di vari tipi di resine con fibre di rinforzo come materiale di base. In genere, essa viene prodotta utilizzando macchine per lo stampaggio ad iniezione e risulta particolarmente adatta per una produzione di massa, a basso costo e con brevi tempi di consegna, anche per ordini che rispondono a esigenze specifiche dell’utente che le richiede.

Le applicazioni pratiche delle boccole in plastica comprendono i carichi elevati con alta velocità e richiesta minore di attrito (come avviene, ad esempio, nel settore automobilistico o con macchine per l’automazione degli uffici, macchine sportive, macchine chimiche). Rispetto alle boccole in metallo, le boccole in plastica permettono di risparmiare enormemente sul peso e sono generalmente più convenienti se vengono confrontate con altri tipi di materiali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>