Confindustria Digitale: gli industriali hi-tech hanno la loro associazione

di Redazione Commenta

L’industria hi-tech avvertiva in maniera netta l’urgenza di un’associazione che rappresentasse a livello nazionale i propri interessi.

Ora, quell’urgenza è diventata una realtà, è infatti nata proprio ieri Confindustria Digitale, la federazione di industriali che intende promuovere nel nostro paese i vantaggi dell’economia del loro settore: la fondazione è stata possibile grazie al contributo di altri enti, vale a dire l’Assotelecomunicazioni, in rappresentanza della filiera, l’Assinform (Information Technology), l’Anitec (Associazione Nazionale Industrie Informatica, Telecomunicazioni ed Elettronica di Consumo) e l’Aiip, la quale raggruppa gli Internet Provider.


Il settore Ict è dunque protagonista di una sorta di rivoluzione industriale e rivendica i propri diritti sin da subito. Il 2011 dovrebbe essere l’anno della prima assemblea, per il momento però l’associazione verrà guidata e gestita da Stefano Parisi, il quale già ricopre l’incarico di presidente di Asstel, mentre ad Assinform e Anitec sono state concesse le due vicepresidenze, per la precisione ai rispettivi leader, Paolo Angelucci e Cristiano Radaelli.

L’industria in questione si presenta in maniera piuttosto brillante; in effetti, bisogna sottolineare come le tecnologie in questione siano in grado di dar lavoro a ben 250mila persone e di generare un fatturato superiore ai settanta miliardi di euro ogni anno, con prospettive per il futuro ancora migliori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>