Industria farmaceutica: previsioni di crescita per il 2017

di Daniele Pace Commenta

L’industria farmaceutica pensa alle grandi novità del settore per il 2017, che viene pronosticato come un anno di crescita per i farmaci in commercio, sia dal punto di vista quantitativo, sia per per il fatturato. Sicuramente l’oncologia e il settore dei medicinali indicati per le problematiche cardiovascolari presenteranno alcune novità, ma quelle più attese saranno sicuramente nel settore dei farmaci innovativi, in particolare per quelli indirizzati alle cure delle malattie degenerative. È previsto infatti il lancio, da parte della Roche, del Ocrevus, per la cura della sclerosi multipla, in particolare nella forma progressiva. Altra novità importante, sarà il farmaco Dupixent, della Sanofi, in grado di contrastare la dermatite atopica n cui è richiesta una terapia sistemica. Infine, Regeneron, sempre di Sanofi, per la dermatite atopica grave. C’è poi la pillola a base di Niraparib della Tesaro, che nella sperimentazione ha dimostrato di essere efficace contro il tumore della mammella, e dovrebbe essere approvata a breve, mentre per il trattamento dell’atrofia muscolare spinale, è attesa l’approvazione del farmaco Spinraza, di Biogen. Per quel che riguarda quest’ultimo farmaco, ci sarebbero delle problematiche legate al prezzo, che potrebbero ostacolarne l’utilizzo terapico. Andrà invece in scadenza qualche brevetto, come quello di Tadalafin, e di Sildenafil, della Pfizer, per la cura della disfunzione erettile. Anche il Bortezomib e il Pemetrexed, antitumorali, andranno in scadenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>