Ventilazione industriale: le nuove pompe multistadio di Xylem

di Redazione Commenta

Xylem è la società che è riuscita a conquistare una leadership piuttosto importante a livello mondiale per quel che riguarda un settore industriale davvero ampio: si sta parlando infatti della progettazione e fornitura di pompe sommergibili, sistemi di aerazione e di filtrazione. L’ultima novità messa a disposizione dalla compagnia di New York è presto detta. Si tratta di pompe multistadio verticale che hanno beneficiato di una costruzione in acciaio Inox. L’offerta in questione è davvero interessante, visto che la disponibilità è stata ampliata fino a undici modelli differenti, con tre che possono addirittura essere definiti come “speciali”, tanto da rendere più che mai variegate le applicazioni. Il prodotto, la cui denominazione ufficiale è e-Svtm, consente anche di sfruttare una manutenzione agevole, molto più rispetto a quanto finora progettato dalla stessa società americana.

Il design industriale è di primo livello, tanto che si può procedere a una rimozione della tenuta meccanica di tali pompe davvero innovativa, evitando di smontare il motore come avviene di solito. Un ulteriore punto a favore del prodotto di Xylem è rappresentato dai minori tempi che sono necessari per la riparazione (circa il 50% in meno come è stato annunciato). In aggiunta, l’assistenza è senza dubbio più rapida e semplice per quel che concerne quei componenti che normalmente sono soggetti all’annoso problema dell’usura.

Come si applica di preciso e-Svtm? Le indicazioni che sono state consigliate dall’azienda stessa spaziano dall’approvvigionamento dal punto di vista idrico alla pressurizzazione, passando poi per la depurazione e il trattamento delle acque, l’irrigazione che è necessaria per il settore agricolo, il riscaldamento e la ventilazione industriale, il condizionamento dell’aria e tutto ciò che ha a che fare con l’industria leggera. Le tre versioni speciali che sono state menzionate in precedenza, infine, sono ben riconoscibili per i loro valori bassi e l’efficienza a livelli di pressione non superiori ai quarantacinque bar.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>