AIN: Roberto Francoli è il nuovo presidente del Comitato Piccola Industria

di Redazione Commenta

Sarà Roberto Francoli il nuovo numero uno del Comitato per la Piccola Industria dell’Associazione Industriali di Novara: si tratta di colui che ricopre il ruolo di amministratore delegato nella spa Distillerie Fratelli Francoli, azienda familiare attiva in campo enologico e che ha sede in quel di Ghemme (provincia di Novara per l’appunto). L’incarico riguarda i quattro anni compresi tra il 2013 attualmente in corso e il 2017. Si conosce anche il nome del vicepresidente del comitato in questione, vale a dire Stefano Arrigoni, il quale fa capo a un’altra impresa famigliare, la Fides Srl, attiva nel settore edile e nella costruzione di capannoni industriali per la precisione.

Una ulteriore nomina che merita un cenno è quella di Renato Giuffrida, nuovo delegato al Comitato Regionale della Piccola Industria di Confindustria Piemonte: Giuffrida è il fondatore della Siba, un’altra società a responsabilità limitata novarese che è attiva nella produzione, commercializzazione ed esportazione di prodotti chimici (soprattutto bitumi). Come ha voluto sottolineare il neopresidente Francoli, l’impegno sarà massimo per quel che riguarda i fronti che presentano maggiore interesse per le imprese di dimensioni minori, vale a dire il 95% del totale di aziende che fanno parte dell’associazione di cui si sta parlando.

Gli argomenti più importanti e strategici da affrontare saranno senza dubbio l’accesso al credito (tema sempre molto attuale, viste le critiche non velate al comportamento degli istituti di credito italiani), la riduzione della pressione fiscale sulle piccole e medie imprese, e gli incentivi alla ricerca e all’innovazione in tale campo, senza dimenticare la semplificazione per quel che concerne la burocrazia. I nomi scelti sono quelli di esempi di successo di aziende di piccole dimensioni che si sono fatte valere a livello territoriale: ora ci si attende che l’intero mondo industriale novarese ne possa beneficiare, in un momento di crisi economica come quello attuale ce n’è davvero bisogno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>