Bussi, l’urgenza di una bonifica industriale

di Redazione Commenta

Il comune di Bussi, in provincia di Pescara, è tristemente famoso per la sua discarica che necessita di una urgente bonifica industriale.

Non è un caso, quindi, se anche i sindacati provinciali si stanno chiedendo quando tale operazione verrà posta in essere: in particolare, la richiesta riguarda l’individuazione in tempi rapidi del percorso di bonifica, visto che l’area industriale coinvolta, ma soprattutto la popolazione circostante, non possono più attendere. L’ambito ambientale e quello occupazionale, poi, sono i due argomenti da approfondire maggiormente.

In effetti, non si tratta solamente di un problema di inquinamento industriale, ma anche di lavoro, visto che coloro che sono impiegati nell’area non potranno più beneficiare a breve degli ammortizzatori sociali, dunque bisognerebbe pensare al futuro di queste persone e delle loro famiglie.

L’accusa più grave è stata lanciata dalla Filctem-Cgil, la quale ha accusato sia la Provincia di Pescara che la Regione Abruzzo di non voler affrontare deliberatamente la vertenza in questione. Qualche passo in avanti potrebbe essere fatto conoscendo le intenzioni della Solvay, l’azienda che opera nell’area industriale e più precisamente all’interno del polo chimico: si tratterebbe senz’altro di una svolta fondamentale per la rivalutazione di un territorio importante e per il sostegno dei lavoratori stessi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>