Cetriolo killer: tutto dipende dal batterio Escherichia coli

di David Commenta

Il cetriolo killer che ha ucciso 10 persone e ha provocato 276 infezioni in Europa è dovuto a una tossina prodotta dal batterio Escherichia coli. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.

Premesso che in Italia non si sono registrati casi, è sempre alta la vigilanza del ministero della Salute, perché è utile capire bene cosa sia l’Escherichia coli, molte volte abbreviato con E. coli.

Escherichia coli:

Deve il nome al suo scopritore: Theodor Escherich. E’ un batterio che vive nella parte inferiore dell’intestino di animali a sangue caldo come uccelli e mammiferi. Mammiferi che includono anche l’uomo. Questo batterio è necessario per una giusta digestione dei cibi ed è la spia che fa capire le condizioni di contaminazione fecale. Come detto è presente anche nell’uomo che espelle ogni giorno dai 100 miliardi ai 10 trilioni di cellule di Escherichia coli.

Nel nostro paese, nonostante come detto non sia stato registrato nessun caso, l’Istituto Superiore di Sanità vigila sulla situazione. Così come sulla situazione sta vigilando tutta Europa che attraverso l’Autorità europea per la sicurezza alimentare e la Commissione Europea e l’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) vuole evitare pericolosi contagi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>