Emissioni zero per la L’Oréal di Settimo Torinese

di Michele Costanzo Commenta

emissioni zero
Un uso intelligente delle fonti rinnovabili in grado di garantire un bilancio ad emissioni zero. Ma anche una progressiva riduzione del consumo idrico e una gestione attenta dei rifiuti che azzera i conferimenti in discarica. Sono questi alcuni dei traguardi raggiunti dallo stabilimento L’Oréal di Settimo Torinese in tema di sostenibilità industriale e rispetto per l’ambiente.

Uno stabilimento ad emissioni zero

In ordine cronologico l’ultimo traguardo raggiunto nel sito L’Oréal Italia di Settimo Torinese risale a pochi giorni fa quando alla presenza del Ministro dell’Ambiente Galletti è stato completato il progetto ‘emissioni zero’. La produzione dello stabilimento avviene ora con un bilancio carbon neutral in cui l’impiego di fonti energetiche rinnovabili azzera una emissione potenziale di circa 9000 tonnellate di anidride carbonica ogni anno.

A questo risultato si è arrivati combinando quattro diverse fonti rinnovabili in gradi di sostenere il fabbisogno energetico del sito produttivo:

  • Il teleriscaldamento attivo nel Comune di Settimo Torinese.
  • Un sistema fotovoltaico composto da 14 mila pannelli.
  • Una centrale a biomasse dedicata.
  • Biogas per la generazione del vapore tecnologico necessario alle attività produttive.

Un modello di sostenibilità

Il sito produttivo Settimo Torinese è per produzione il primo al mondo del Gruppo L’Oréal ed è anche uno dei più avanzati nell’applicazione del progetto di sostenibilità ‘Sharing Beauty with All’ con cui il gruppo intende tra le altre cose ridurre le emissioni di CO2 del 60% entro il 2020.

Il bilancio ad emissioni zero è solo l’ultimo dei traguardi ambientali raggiunti nel sito di Settimo Torinese. Lo stabilimento negli ultimi 10 anni ha ridotto del 39% il consumo idrico in termini di litri/prodotto finito. Dall’ottobre del 2015 inoltre il sito valorizza il 100% dei propri rifiuti all’interno di un modello territoriale attento ai temi dell’economia circolare.

[Via | L’Oréal Italia]
[Photo Credits | OpenClipArt]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>