I progetti Enel per l’energia sostenibile

di Michele Costanzo 3

energia enel ENabling ELectricity
L’energia è storicamente un settore industriale con regole speciali non necessariamente legate alle usuali leggi dell’economia. Garantire il più ampio accesso possibile all’energia è infatti prerequisito di ogni rivoluzione industriale ma è anche fattore determinante nella qualità della vita e dei servizi.

Il tema di una energia sostenibile è evidentemente di portata internazionale e chiama ad un impegno congiunto le organizzazione internazionali, le nazioni ed le aziende del settore. Enel è impegnata su questo fronte attraverso un ampio programma di Corporate Social Responsibility denominato ENabling ELectricity che opera in 20 paesi attraverso 30 progetti legati alla realtà locale.

ENabling ELectricity è stato lanciato da Enel nel 2011 e si poneva come obiettivo iniziale quello di portare energia ad un milione di persone in tutto il mondo. In realtà già nel corso del 2013 il progetto a più che raddoppiato l’obiettivo iniziale ed ha consentito a 2,3 milioni di persone in più nel mondo di avere accesso all’energia elettrica.

Enel ENabling ELectricity opera attraverso progetti operativi strettamente legati al territorio. In Brasile ad esempio attraverso i programmi Ecoelce e Ecoampla Enel favorisce la raccolta ed il riciclo dei rifiuti riconoscendo ai clienti uno sconto in bolletta legato ai rifiuti consegnati nei punti di raccolta. In tal non solo si favorisce l’uso consapevole dell’energia elettrica ma allo stesso tempo si tutela l’ambiente. Un programma analogo denominato Ecochilectra opera in Cile.

Altro esempio è il progetto Luces para aprender attraverso cui Enel ha realizzato in Perù l’installazione di pannelli fotovoltaici presso scuole ed abitazioni che permettono la produzione di energia elettrica utilizzata tra l’altro per consentire l’accesso alla piattaforma del Ministero dell’Educazione. Da settembre analoga iniziativa verrà ripresa anche in Brasile.

[Via | Enel]
[Photo Credits | OpenClipArt]

Commenti (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>