Enel investe nel fotovoltaico africano

di Daniele Pace Commenta

 Il gruppo Enel è il maggior operatore della green energy europea, e ha appena vinto un appalto per un impianto fotovoltaico da 100 megawatt in Etiopia, dove meno di un terzo della popolazione ha l’elettrificazione disponibile. Questo progetto, seppur non tra i più importanti economicamente, ha una grossa rilevanza politica e strategica, perché consente ad Enel di entrare in un paese che investirà molto nella Green Economy. Si parla di una potenza dal fotovoltaico di circa 12 gigawatt tra due anni, ma il paese vuole fare di più per raggiungere quasi 60 milioni di persone che ancora non possono usufruire dell’elettricità.

L’Energia ha lavorato molto, sia dal punto di vista normativo, che attuativo, per dare al paese la possibilità di utilizzare l’energia elettrica dalla sorgente solare, che logicamente è abbondante in Africa. Questa è la grande fortuna del Continente, ed essere i primi a poter costruire è per Enel un indubbio vantaggio. Certo, la crescita energetica in Africa non è mai costante, molto influenzata dai cronici problemi del continente, politici ed economici, ma nell’ultimo quadriennio la potenza elettrica installata è quadruplicata rispetto quello che si era fatto nel quadriennio precedente, e l’Africa, pur essendo ancora all’ultimo posto nell’energia green, ha grandissime possibilità di crescita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>