Pneumatica industriale: il ruolo delle elettrovalvole

di Simone Ricci Commenta

Nell’ambito della pneumatica industriale rientrano a pieno titolo anche le cosiddette elettrovalvole.

In pratica, si tratta di dispositivi che sono in grado di controllare i flussi d’acqua all’interno degli elettrodomestici e possono essere di vario tipo: ad esempio, vi sono quelle che sono comandate da una apposita bobina elettromagnetica e di tipo servoassistito, ma l’elenco non termina certamente qui. In tutti i casi, comunque, le elettrovalvole sono la soluzione più interessante per diverse applicazioni industriali. Questi prodotti sono particolarmente indicati per il controllo dell’acqua, dei gas inerti, del vapore e dei fluidi di tipo non aggressivo; l’installazione è piuttosto rapida, ma occorre intervenire con prontezza per la manutenzione.


Uno dei modelli più sfruttati è senza dubbio quello a separazione totale: tali elettrovalvole riescono a combinare caratteristiche di robustezza e affidabilità, controllando soprattutto i fluidi non contaminabili e preservando il fluido da alterazioni chimico-fisiche e dagli sbalzi di temperatura.

I settori ideali sono svariati e si va dall’alimentare al biotecnologico, passando attraverso il comparto farmaceutico e quello fisiologico. Infine, un caso di estremo interesse è quello delle elettrovalvole usate nei motori a iniezione elettronica, con tanto di centralina capace di aprire e chiudere rapidamente l’afflusso del combustibile nei cilindri del motore ogni volta che ce n’è bisogno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>