Dissalatori agricoli: le soluzioni di Europure

di Simone Ricci Commenta

Le due maggiori isole del nostro paese, Sicilia e Sardegna, ma anche altre regioni del sud Italia, come ad esempio la Puglia e la Calabria, presentano una caratteristica comune relativa al loro sottosuolo.

In effetti, l’acqua che è presente nelle profondità di queste zone è quasi totalmente salata o addirittura inutilizzabile ai fini agricoli. Spesso, però, gli agricoltori la sfruttano ugualmente, con evidenti effetti negativi. Una soluzione molto interessante al problema è di tipo industriale, visto che sono già stati sperimentati con successo i cosiddetti dissalatori agricoli, strumenti molto utili perché consentono di fornire acqua marina adatta per utilizzi industriali (in particolare nelle aree in cui si registra una forte scarsità idrica), il tutto senza alcun tipo di manutenzione.


Europure, società di Licata attiva proprio in simili tecnologie, si è segnalata per un dissalatore piuttosto innovativo, Ingiaimo, il quale ha permesso a molte aziende agricole di risolvere la cronica carenza di acqua per l’irrigazione: non si tratta di un semplice dissalatore, ma di un apparecchio costruito appositamente per ogni singola esigenza del cliente e quindi disponibile in modelli diversi tra di loro, ma pur sempre in grado di offrire prestazioni importanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>