Suzhou: le aziende italiane nei poli industriali della Cina

di Redazione Commenta

Suzhou, nella provincia cinese dello Jiangsu, sta diventando progressivamente la nuova Eldorado” industriale per l’Italia.

La città, infatti, è posta lungo la riva del Fiume Azzurro ed ha saputo conquistare nel tempo una splendida leadership per quel che riguarda l’industria della seta: le aziende del nostro paese si sono recate qui per conoscere i principali poli manifatturieri e sfruttare questo vantaggio indiscusso. Non è un caso quindi che le nostre imprese siano molto diffuse da queste parti, con una buona predilezione per due “parchi”, il Suzhou Industrial Park e il Suzhou New District. Cosa c’è di così particolare in queste zone?


Ingranaggi, cavi, leghe metalliche e quant’altro sono prodotti in gran quantità, anche perché si tratta di un’area industriale dalle enormi potenzialità di sviluppo e con una imposizione fiscale che è in grado di attirare molti capitali esteri. In questa parte dell’ex Impero Celeste, le aziende italiane sono capaci di generare un profitto pari a un miliardo di euro, con ben 670 milioni relativi agli investimenti diretti.

Inoltre, viene dato lavoro a ben undicimila persone e gli stabilimenti e i capannoni si perdono a vista d’occhio. Infine, non bisogna dimenticare che a Suzhou le strutture sono molto più economiche rispetto alle altre metropoli cinesi, in primis Shanghai e le infrastrutture e la logistica sono di primo livello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>