Telecom Italia torna in utile e guarda al Brasile

di Redazione 1


Telecom Italia colosso industriale della telefonia ha presentato nelle scorse ore la relazione finanziaria relativa al primo semestre 2014. Il documento fa il punto sulla situazione economica del gruppo, sullo stato del mercato e sulle future prospettive di investimento.

Partendo dai dati principali il Gruppo Telecom Italia ha registrato nei primi sei mesi del 2014 ricavi complessivi per 10.551 milioni di euro a cui corrisponde un calo dell’11,2% rispetto agli 11.888 milioni del primo semestre 2013. Nello stesso periodo l’utile netto del gruppo è salito a 543 milioni di euro tornando in territorio positivo rispetto ai -1.407 milioni di euro registrati nel primo semestre dello scorso anno.

Al 30 giugno 2014 l’indebitamento finanziario netto rettificato del gruppo Telecom Italia è stato pari a 27.358 milioni di euro in sensibile calo di 1.455 milioni rispetto ai dati del 30 giugno 2013. Il margine di liquidità al 30 giugno 2014 è invece pari a 12,8 miliardi di euro.

Sul piano industriale Telecom Italia ha registrato nel primo semestre investimenti complessivi per 1.707 milioni di euro pari al 16,2% dei ricavi ed in calo rispetto ai 1.962 milioni dello stesso periodo del 2013. La parte più consistente degli investimenti industriali (69%) riguarda la business unit “Domestic” che raccoglie le attività Consumer, Business, National Wholesale, International Wholesale e l’attività di Olivetti. Il 30,8% degli investimenti industriali è invece stato destinato al Brasile che rappresenta il principale approdo internazionale per le attività di Telecom Italia.

Le condizioni generali del mercato italiano delle telecomunicazioni vedono un calo dei servizi tradizionali (accesso e voce) solo parzialmente compensato dalla crescita dei servizi innovativi (broadband e servizi broadband enabled). In questo contesto il piano 2014 – 2016 di Telecom Italia punta a mantenere le quote di mercato detenute in abbinamento ad investimenti infrastrutturali specialmente nel settore dell’Ultra Broadband.

Diverso è lo scenario in Brasile dove il mercato è atteso in crescita. Proprio le attività nel paese sud-americano hanno una valenza rilevante per il CdA di Telecom Italia che ha deliberato un approfondimento delle opzioni strategiche per questo mercato.

Tutti i dettagli sulla relazione finanziaria di Telecom Italia sono disponibili sul sito della società.

[Photo Credits | telecomitalia.com]

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>