Archeologia industriale: l’ambizioso progetto per le Officine Benelli di Pesaro

di Simone Ricci Commenta

Uno degli esempi più riusciti di riutilizzo dell’archeologia industriale delle Marche è approdato niente meno che a Bruxelles: in effetti, due giorni fa si è concluso il corso di formazione presso il Parlamento Europeo, una occasione sfruttata per parlare del caso delle Officine Benelli. Si tratta di un edificio che a Pesaro ha rappresentato la sede della Fabbrica Motociclistica Benelli. Il suo restauro ha consentito ora di far diventare tutto ciò un luogo in cui la cultura la fa da padrona. Tra l’altro, c’è da sottolineare come il patrimonio industriale del comune marchigiano non sia poi così ricco, dunque le officine in questione sono state un vero e proprio vanto, in quanto un ricordo indelebile dell’azienda metalmeccanica che ha segnato la storia industriale cittadina.

Perché si parla di un modello di successo in questo caso? Lo stabilimento di cui si sta parlando ospita al giorno d’oggi il Registro Storico Benelli e il Moto Club Pesaro intitolato a questo stesso cognome (vi si espongono motociclette d’epoca per la precisione). Non mancano nemmeno i locali usati per il Museo Benelli e della Moto Marchigiana. Il progetto che si è deciso di implementare in questa zona d’Italia è molto interessante e ambizioso, potrebbe diventare lo spunto per iniziative simili nel Belpaese così ricco di archeologia industriale. L’intento è quello di dar vita a diverse altre strutture.

Nello specifico, si tratta di un museo espositivo dedicato alle moto che possa essere aperto al pubblico; in aggiunta, non bisogna dimenticare il centro culturale per la raccolta e la diffusione della cultura motociclistica, la sala conferenze del museo stesso, la scuola per il restauro dei mezzi in questione, il punto di ritrovo con tanto di servizi di ristorazione e la sede del registro storico. Insomma, si capisce bene come si stia pensando a una realtà piuttosto dinamica, nella speranza che i progetti industrial-culturali possano trovare sempre più spazio in Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>