Disegni+2, un bando da 5 milioni per il disegno industriale

di Redazione Commenta


Nasce dalla collaborazione tra Ministero dello Sviluppo Economico e Unioncamere il progetto Disegni+2 che punta a sostenere piccole e medie imprese nella gestione e valorizzazione di disegni e modelli industriali. Disegni+2 propone strumenti utili alle industrie italiane per portare in produzione e commercializzare nuovi prodotti.

A livello operativo il progetto Disegni+2 si è concretizzato in un bando pubblicato in Gazzetta Ufficiale (Serie Generale n.183 del 8 Agosto 2014) che istituisce un fondo complessivo di 5 milioni di euro in agevolazione a sostegno delle PMI che intendono investire in prodotti correlati a disegni o modelli industriali registrati.

Le domande di adesione al bando Disegni+2 potranno essere presentate a partire dal prossimo 6 novembre 2014 fino ad esaurimento dei fondi disponibili. Le agevolazioni previste saranno concesse in forma di contributo in conto capitale e potranno coprire fino all’80% delle spese ammissibili per ciascuna impresa.

Il bando Disegni+2 è articolato in due fasi per cui sono previste condizioni differenti. La prima fase (Produzione) sostiene la messa in produzione di nuovi prodotti basati su disegni o modelli industriali registrati e prevede un importo massimo dell’agevolazione di 65.000 euro. Rientrano nelle spese ammissibili in questa fase ricerche sui materiali, prototipi e stampi, consulenze su catena produttiva e strategie di mercato.

La seconda fase del bando Disegni+2 (Commercializzazione) sostiene la fase di commercializzassi di un prodotto basato su disegni o modelli industriali registrati e prevede un importo massimo dell’agevolazione di 15.000 euro. Rientrano tra le spese ammissibili di questa fase vari tipi di consulenze su proprietà industriale e accordi di segretezza. Le imprese possono presentare uno o più progetti per una e per entrambe le fasi; l’importo massimo per singola impresa è comunque fissato in 120.000 euro.

Tutti i dettagli sul bando Disegni+2 sono disponibili sul sito dedicato al progetto.

[Photo Credits | OpenClipArt]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>