Proprietà industriale: lo Sviluppo Economico premia brevetti e disegni

di Redazione Commenta

Quanto è innovativa e qualificata la proprietà industriale del nostro paese?

Il Ministero dello Sviluppo Economico è intervenuto a tal proposito con alcune agevolazioni, in modo da venire incontro alle esigenze delle imprese che vogliono tutelare nel migliore dei modi i loro prodotti tramite i brevetti e i modelli industriali: nel dettaglio, si tratta di due iniziative specifiche, per un ammontare complessivo di quaranta milioni di euro. Anzitutto, saranno premiate quelle aziende che provvederanno a incrementare i depositi di brevetti e disegni, sia dal punto di vista nazionale che da quello internazionale.

Le erogazioni sono comprese tra i 1.000 e i 1.500 euro per ogni deposito, mentre l’estero può riservare somme ben maggiori, vale a dire seimila euro: agevolazioni speciali sono state previste per nazioni come gli Stati Uniti, la Cina, l’India, il Brasile e la Russia.

In alternativa, vi sono anche le erogazioni relative ai prodotti nuovi basati su brevetti e design: in questo caso, le spese ammissibili vengono coperte quasi nella loro interezza (circa l’80%), con dei livelli massimi di 70mila euro per quel che concerne i brevetti e 80mila euro per il design industriale, ricordando però che ogni singolo progetto dovrà essere valutato dagli enti attuatori prima della sua attuazione definitiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>