Fiat 500L prima in Europa nel segmento. Nuova gamma 2014

di Redazione 1


La nuova 500L è stata la principale novità introdotta da Fiat nel corso del 2013. La monovolume ispirata alle forme della 500 ha riscosso un successo importante non solo in Italia ma anche sui principali mercati europei. A distanza di un anno Fiat ha ora svelato la serie speciale Beats e la nuova gamma per il 2014.

Secondo i dati forniti dall’azienda, la Fiat 500L nel corso del 2013 ha scalato le classifiche di vendita arrivando a conquistare la prima posizione in Europa nel proprio segmento di appartenenza con una quota di mercato del 17,2%. Sul mercato Italiano la 500L ha invece raggiunto una quota del 40,9% nel proprio segmento diventano il modello più venduto sia nel segmento delle medie che nel comparto delle vetture diesel. La 500L è parte della nuova strategia del marchio Fiat per l’Europa che pone le “famiglie 500 e Panda” come asse portate di tutta la gamma.

Per confermare le performance ottenute lo scorso anno, Fiat ha anche svelato la nuova gamma 2014 per la 500L che propone numerose novità sia negli allestimenti che nelle motorizzazioni. Arriva anzitutto la serie speciale 500L Beats Edition che si caratterizza per il sofisticato impianto audio e per la verniciatura esterna bicolore grigio/nero (in versione lucida o opaca) con elementi di dettaglio rossi. I già noti allestimenti Pop, Pop Star e Lounge sono stati rivisti negli allestimenti interni e nella gamma degli accessori. Nuova è anche la vernice metallizzata Blu Venezia.

Novità sostanziali anche per quanto riguarda le motorizzazioni. Nella gamma 2014 arriva infatti il benzina 1.4 T-Jet da 120 Cv in versione Euro 6. Della stessa motorizzazione è prevista anche la variante a doppia alimentazione Benzina/GPL anch’essa in regola con la futura normativa Euro 6. Si rinnova anche il diesel 1.6 MultiJet II nella versione da 120 Cv che offre un consumo medio di 4,6 l/100 km.

[Via & Photo Credits | Fiat]

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>