Design industriale: le inizative torinesi della giornata mondiale

di Redazione Commenta

La giornata di domani sarà davvero molto importante per quel che riguarda il design industriale e in particolare la città di Torino (ma non solo per quest’ultima): il calendario della città sabauda prevede proprio per il 29 giugno il World Industrial Design Day, un’occasione unica per approfondire e conoscere. In effetti, il programma in questione prevede una serie di lezioni da svolgere completamente all’aperto (il bel tempo lo permette ovviamente), oltre a rappresentazioni teatrali approntate dagli studenti di design e a eventi che poi culmineranno con il momento più importante della giornata, vale a dire la lezione di Vittorio Marchis, professore di Storia della tecnologia, Storia dell’industria italiana e Storia della cultura materiale presso il Politecnico di Torino.

Questa stessa lezione sarà interamente dedicata alla macchina del caffè, uno strumento comune ma di cui si può approfondire la storia e l’utilità. In questo modo, si potrà capire ancora di più quanto il design industriale sia fondamentale e strategico per dare linfa allo sviluppo economico, sociale e culturale di un paese. Questa giornata mondiale esiste ormai dal 2007 ed è stata ideata dall’International Council of Societies of Industrial Design, vale a dire l’ente che raggruppa le associazioni attive nella promozione di questo settore, ma anche gli istituti di formazione e perfino l’Adi (Associazione per il Disegno Industriale).

L’espresso invito di Soon-in Lee, numero uno dell’Icsid, al comune di Torino è stato quello di celebrare in maniera degna la giornata del 29 giugno, mettendo in luce la vera vocazione della città. Tra l’altro, non bisogna dimenticare che proprio Torino è stata la prima capitale mondiale del design nel 2008, un primato non certo da trascurare. La già citata lezione-spettacolo del professor Marchis cercherà di far capire come si è evoluta la cultura del caffè nel nostro paese, con tanto di testi e citazioni musicali che arricchiranno il tutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>