Industria italiana in leggera ripresa

di Redazione Commenta

L’industria italiana continua ad essere in difficoltà e questo è stato riportato in quelli che sono diversi resoconti, come uno degli ultimi diffusi dall’Istat, resoconto Istat che avevano sovvertito completamente le attese. Ma, nonostante gli ultimi dati poco rassicuranti, sembra che ci sia una leggera ripresa. Una leggera ripresa dell’industria italiana che arriva dalle esportazioni per quanto riguarda i settori tessile, abbigliamento, macchinari, arredamento e legno.

I dati Istat del mese di luglio erano stati decisamente negativi e ad essi si erano anche legati tutti i dati inerenti al peso fiscale per le aziende. Il fatturato risulta essere calato per quando riguarda gli ordini, infatti l’industria italiana ha registrato una diminuzione dello 0,8%, dal mese di giugno a quello di luglio, per quanto riguarda il fatturato, un -0,8% che ha portato a delle variazioni negative sul mercato interno dello 0,9% e dello 0,6% sul mercato estero. Uno dei fattori che va legato a questi dati è quello dei giorni lavorativi, giorni che sono stati 22 nel mese di luglio contro i 23 nel mese di giugno.

Tuttavia, ci sono stati dei segni positivi che vanno presi in considerazione nonostante il periodo di crisi. Infatti gli ordinativi dell’industria italiana hanno segnato dei dati positivi nei seguenti settori:

settore tessile-abbigliamento che ha segnato un +10,8%;

settore dei macchinari che ha segnato un +1,1%;

settore del legno che ha segnato un +3,4%.

Segnali positivi che fanno emergere una piccola e lenta ripresa dell’industria italiana, un’industria che attualmente conta molto sulle esportazioni. Infatti sono proprio quest’ultime ad essere, attualmente, una vera e propria ancora di salvezza per l’economia del paese, anche se l’export non può certo compensare l’intera industria italiana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>