La nuova serie E delle stampanti di etichette Sato Europe

di Redazione Commenta

Sato Europe, la divisione del Vecchio Continente del colosso leader nella stampa di codici a barre, ha deciso di introdurre una nuova serie per quel che riguarda le sue stampanti termiche di etichette ad alta velocità. Si tratta, nello specifico, della serie E degli strumenti che sono stati ribattezzati GZ, con innovazioni che hanno sfruttato nel migliore dei modi l’esperienza maturata finora. In particolare, fondamentali sono stati i collaudi relativi alla serie CL, messa sul mercato da diverso tempo, con l’offerta di caratteristiche maggiori e migliori della macchina Sato che è più diffusa al mondo.

Di conseguenza, sono nuovi di zecca anche gli standard che consentono di stampare le etichette a trasferimento termico. Quali sono le caratteristiche che potrebbero destare l’interesse di un acquirente? Anzitutto, un vantaggio molto importante che viene offerto dalla serie GZ è quello della trasmissione di dati ad alta velocità, con quest’ultima che permette una elaborazione praticamente senza precedenti. In aggiunta, si può beneficiare del Font Unicode (quello che contiene caratteri, lettere, simboli e ideogrammi per la precisione), senza dimenticare l’area di memoria flash che è disponibile, davvero molto ampia e utile per caricare font, logo e formati.

Di conseguenza, ad essere davvero rapida è la maniera di gestire ogni tipo di esigenza per quel che concerne la stampa delle etichette. Nella scheda sono presenti i processori RISC (acronimo che sta a indicare il Reduced Instruction Set Computer, una delle principali progettazioni per microprocessori) e anche le loro prestazioni sono davvero elevate, in particolare per quel che concerne la produzione di etichette nel corso della stampa direttamente dalle applicazioni standard di Windows. Un cenno lo merita anche il sistema rinnovato di interfacciamento COMBO (la casella combinata, Combined Box), il quale si basa sull’Usb, sull’Rs e sul parallelo: un’ultima nota di merito, infine, deve andare alle interfacce Lan e Wlan, entrambe in grado di offrire una connessione a tutti i sistemi di processo dati che sono attualmente in uso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>