A Piegaro la rassegna Made in Umbria dedicata alla tradizione vetraria

di Redazione Commenta

Made in Umbria”, un nome che dice tutto: Piegaro, piccolo comune in provincia di Perugia, è celebre soprattutto per la sua tradizione vetraria, la quale dura da tantissimi anni. Non poteva che svolgersi qui la rassegna in questione, il cui primo appuntamento si è già concluso. In effetti, negli spazi del Museo del Vetro, splendido esempio di patrimonio archeologico industriale e che è stato inaugurato quasi quattro anni fa, si è tenuta una interessante conferenza a cura dell’associazione culturale Il Grisatoio. In pratica, si è discusso dell’avvincente storia dello studio Moretti Caselli di Perugia, già nell’800 luogo di eccellenza per quel che concerne le vetrate artistiche.

In aggiunta, è stato possibile anche presentare una dimostrazione di lavorazione all’uncinetto, oltre all’illustrazione della tecnica del cosiddetto “pizzo Irlanda”. Ma non ci si ferma certamente qui. Sabato prossimo, 16 marzo, sarà il momento di dare spazio e attenzione a un nuovo appuntamento incentrato sulle terrecotte di Marsciano (comune di circa 18mila abitanti, sempre nel perugino) e alla tradizione del ricamo a mano su tulle, con la scuola comunale Ars Panicalensis di Panicale a farla da padrona. Il 24 marzo, invece, rappresenta l’ultimo giorno scelto per questa rassegna così importante a livello industriale e artigianale.

Nel dettaglio, si tratta di una giornata dedicata appositamente alla tradizione del vetro, con l’importante inaugurazione dell’allestimento nuovo di zecca de “Il Museo Fabbrica”. Si potrà ammirare la rinnovata veste di questa struttura, oltre alla fornace per la lavorazione di cui si sta parlando, il quale è stato ubicato nel piazzale antistante. La valorizzazione di tale settore è ovviamente l’obiettivo principale da raggiungere. Gli albori dell’arte vetraria a Piegaro risalgono addirittura al ‘200, dunque si può ben capire come la città sia associata a questa attività. La speranza è che una rassegna del genere possa aumentare la notorietà del centro umbro e le sue eccellenze industriali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>